Introduzione

 

L’opera di John Bowlby, ha ispirato nuovi metodi, concetti e modi di osservare i principali fenomeni dello sviluppo umano. Il suo lavoro integra e trasforma le conoscenze precedenti di matrice psicoanalitica, sviluppando la concezione dell’impronta fondamentale delle esperienze infantili sulla personalità futura, con particolare riferimento alle prime relazioni significative. L’Autore elabora l’ipotesi che i processi inconsci siano la chiave del persistere dell’influenza delle esperienze precoci in età adulta e che le relazioni affettive sperimentate abbiano un ruolo nella rielaborazione di tali esperienze infantili.

La Teoria dell’Attaccamento ha contribuito a spostare l’enfasi, soprattutto in campo psicoanalitico, dalla prospettiva ricostruttiva, basata sulle osservazioni cliniche di pazienti prevalentemente in età adulta, ad un approccio prospettico che privilegia le indagini longitudinali, basate sull’osservazione diretta del bambino. Sia per Bowlby che per Freud è centrale l’idea che, nonostante i notevoli cambiamenti apportati dalla crescita, l’esperienza infantile non vada perduta, per cui lo sviluppo procede indipendentemente dalla natura delle prime cure, ma sempre all’interno della cornice delineata dal precedente schema di adattamento. Mentre Freud si è interessato dei processi mentali del mondo interno del bambino, tra gli anni ’50 e ’60 Bowlby sposta l’attenzione sul mondo relazionale esterno comprensivo del bambino stesso, postulando l’ipotesi fondamentale che lo stringere legami emotivamente significativi, è un comportamento istintivo, biologicamente predeterminato, che svolge una funzione primaria di sopravvivenza e di adattamento all’ambiente circostante.

Continua a leggere dal sito Psicologia Perinatale

Ti potrebbe piacere anche...

Nessun commento

You can post first response comment.

Lascia un commento

Inserisci il tuo nome Inserisci un indirizzo email valido Please enter a message.

Completa l'operazione *

Per continuare la navigazione devi accettare i cookies maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Chiudi